Sistemi lineari 1

Sistemi lineari, vettori, matrici, spazi vettoriali, applicazioni lineari
Messaggio
Autore
Pirello
Affezionato frequentatore
Affezionato frequentatore
Messaggi: 57
Iscritto il: martedì 14 ottobre 2014, 10:58

Sistemi lineari 1

#1 Messaggioda Pirello » venerdì 17 ottobre 2014, 16:13

Prendendo di riferimento il terzo sistema, composto dalle equazioni 2x-3y=5 e -4x+6y=-10, a prima occhiata direi che ha numero di soluzioni infinite, ma poi svolgendo i calcoli (per sostituzione) mi viene soluzione unica... Provando a svolgere con la matrice completa mi viene che è impossibile! Perchè?

Leonardo
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 17
Iscritto il: sabato 4 ottobre 2014, 11:08

Re: Sistemi lineari 1

#2 Messaggioda Leonardo » venerdì 17 ottobre 2014, 17:09

La seconda equazione è la prima moltiplicata per -2,quindi è come avere una sola equazione,cioè devo sostituire una delle due incognite con un parametro,da qui le infinite soluzioni che ti venivano ad occhio. Svolgendo alla gauss facendo la seconda meno 2 volte la prima ottieni 0x+0y=0 cioè nessuna delle due incognite ha il pivot. Per sostituzione ad esempio puoi ricavare dalla prima equazione x=(5+3y)/2 che sostituito nella seconda risulta nella seguente equazione: -4(5+3y)/2+6y=-10 che svolgendo i calcoli diventa -10-6y+6y=-10 da cui si ottiene 0y=0.
E da qui assegni un parametro a y e infinite soluzioni,evidentemente hai solo fatto degli errori di calcolo,se tu postassi i passaggi sarebbe più facile capire dove è arrivato l'errore,spero di esserti stato di aiuto :D

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 1802
Età: 49
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 20:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: Sistemi lineari 1

#3 Messaggioda Massimo Gobbino » venerdì 17 ottobre 2014, 17:15

Leonardo ha scritto:se tu postassi i passaggi sarebbe più facile capire dove è arrivato l'errore


Sante parole! Quando vengono risultati incoerenti, o comunque diversi da quelli previsti, la cosa migliore è postare i passaggi, così chi legge può controllare e correggere dove serve.

Pirello
Affezionato frequentatore
Affezionato frequentatore
Messaggi: 57
Iscritto il: martedì 14 ottobre 2014, 10:58

Re: Sistemi lineari 1

#4 Messaggioda Pirello » venerdì 17 ottobre 2014, 17:17

Grazie mille per la risposta! In effetti ricontrollando i calcoli mi sono accorto di un errore di segno... Il risultato alla fine mi viene (t, (3t+5)/2) , mi confermi?

Leonardo
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 17
Iscritto il: sabato 4 ottobre 2014, 11:08

Re: Sistemi lineari 1

#5 Messaggioda Leonardo » venerdì 17 ottobre 2014, 18:30

Tu quindi hai considerato x=t,così facendo devi poi risolvere sostituendo a x t e mettendo a soggetto la y nella tua equazione. Il risultato di tale passaggio risulta quindi (t , (2t-5)/3) intuisco però che tu abbia assegnato a y il valore t,per cui il tuo insieme di soluzioni sarà diverso cioè avrai ((3t+5)/2 , t). Fai attenzione a dove scrivi le cose perchè la posizione in cui scrivi un certo valore implica che tu lo riferisca a x o a y. Vanno bene queste due scritture in quanto nessuna delle 2 incognite ha PIVOT,quindi il parametro lo posso assegnare a chi mi pare. :)

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 1802
Età: 49
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 20:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: Sistemi lineari 1

#6 Messaggioda Massimo Gobbino » venerdì 17 ottobre 2014, 18:34

Leonardo ha scritto:in quanto nessuna delle 2 incognite ha PIVOT


Forse volevi dire che ce lo hanno entrambe :wink:

Leonardo
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 17
Iscritto il: sabato 4 ottobre 2014, 11:08

Re: Sistemi lineari 1

#7 Messaggioda Leonardo » venerdì 17 ottobre 2014, 19:21

Penso di aver detto una scemenza,considerando la seconda equazione i due coefficienti sono entrambi uguali a zero,ma bisogna considerare un equazione sola no? Per questo si considera che abbiano entrambe pivot a seconda di come sono disposte,cioè se invece di scrivere x y scrivo y x il primo elemento non nullo della riga,cioè il pivot è di x nel primo caso e di y nel secondo giusto? :oops:

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 1802
Età: 49
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 20:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: Sistemi lineari 1

#8 Messaggioda Massimo Gobbino » venerdì 17 ottobre 2014, 19:30

Esatto :D

Pirello
Affezionato frequentatore
Affezionato frequentatore
Messaggi: 57
Iscritto il: martedì 14 ottobre 2014, 10:58

Re: Sistemi lineari 1

#9 Messaggioda Pirello » venerdì 17 ottobre 2014, 21:33

Non vorrei essere troppo insistente su quest'argomento, che si avvicina molto a precorso... Ma mi servirebbe un ultimo chiarimento. Prendendo il sistema con 3x-y=2 e x+2y=a (a= lambda), dovrei studiare il sistema cioè dire se ha soluz. unica, infinite soluz. o non ha soluzioni. Io inizialmente ho lavorato alla Gauss (3*2°-1°) arrivando al risultato y=(3a-2)/7 e sostituendo all'equazione sopra viene x=(3a+12)/21. Ecco a questo punto, pur avendo trovato due soluzioni (x e y) che dipendono da lambda, è giusto dire che il sistema ha soluzioni infinite?

Leonardo
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 17
Iscritto il: sabato 4 ottobre 2014, 11:08

Re: Sistemi lineari 1

#10 Messaggioda Leonardo » sabato 18 ottobre 2014, 10:18

Magari ti sto per dire una scemenza ma di fatto studi "infiniti" sistemi al variare di lambda per i quali,in questo caso, la soluzione sarà sempre unica. Mi spiego meglio: è come se tu studiassi ad esempio un sistema che per seconda equazione ha x+2y=1 poi uno che ha invece x+2y=-3 e così via per ogni valore che può assumere lamba,in genere appartenente a R o a C,ma comunque sia ognuno di questi sistemi avrà soluzione unica,si vede ad esempio studiando il rango della matrice A che risulterà uguale al rango della matrice A|b per ogni valore di lambda e vale 2 in entrambi i casi,per cui per il teorema di rouche capelli il sistema avrà soluzione,ma visto che il rango è uguale al numero di incognite la soluzione sarà unica a prescindere dal parametro lambda oltretutto perchè basta non includerlo in un minore per il calcolo del rango. Spero di non averti detto nulla di sbagliato :lol:

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 1802
Età: 49
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 20:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: Sistemi lineari 1

#11 Messaggioda Massimo Gobbino » sabato 18 ottobre 2014, 12:30

Esatto, bastano le formule ottenute da Pirello per concludere che per ogni valore del parametro a la soluzione è unica (dipende da a, ovviamente, ma fissato un valore di a la soluzione è unica).

Pirello, occhio al linguaggio: non hai trovato due soluzioni (x e y), ma una sola soluzione (x,y). Dicesi soluzione di un sistema (in due incognite) una qualunque *coppia di valori* che soddisfa tutte le equazioni del sistema.

Pirello
Affezionato frequentatore
Affezionato frequentatore
Messaggi: 57
Iscritto il: martedì 14 ottobre 2014, 10:58

Re: Sistemi lineari 1

#12 Messaggioda Pirello » sabato 18 ottobre 2014, 14:25

Grazie mille! Cercherò di essere più preciso con il linguaggio.. L'unica cosa è che per me alcuni concetti citati da Leonardo mi sono ancora ignoti, come il teorema di rouche capelli.. Sono studente solo da quest'anno a Ingegneria TLC, molto probabilmente il Professore ce ne parlerà in seguito.

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 1802
Età: 49
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 20:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: Sistemi lineari 1

#13 Messaggioda Massimo Gobbino » sabato 18 ottobre 2014, 15:01

Sì, ne parleremo in seguito, ma per l'esercizio in questione non c'è nessun bisogno di strumenti che vadano oltre la sostituzione o Gauss.


Torna a “Algebra Lineare”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti