Sviluppi di Taylor 2

Calcolo differenziale, limiti, massimi e minimi, studio locale e globale per funzioni di più variabili
Messaggio
Autore
Avatar utente
AntonioC
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 21
Iscritto il: sabato 3 settembre 2016, 18:05
Località: Livorno

Sviluppi di Taylor 2

#1 Messaggioda AntonioC » martedì 6 settembre 2016, 18:41

Ciao a tutti :D
Esercizio da Scheda esercizi nr.18 Sviluppi di taylor 2 da "Esercizi di analisi matematica 2".
scrivere lo sviluppo di taylor di ordine 4 in un intorno di (0,0) della funzione data, stabilire se l'origine è un punto stazionario(S) e in caso affermativo se si tratta di un punto di massimo(M) o di minimo(m) locale:
f(x,y)=sin(x-y)arctan(x-y).
si ottiene:
x^2-2xy+y^2-1/2(x-y)^4.
Dallo sviluppo si nota che i coefficienti dei termini di primo grado sono nulli quindi ho un punto stazionario in (0,0)
Facendo L'hessiano associato allo sviluppo ottengo determinante nullo. :(
qualcuno potrebbe darmi una traccia su come procedere?
grazie per l'attenzione :wink:
La radice della conoscenza è amara il frutto dolce

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 1781
Età: 49
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 20:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: Sviluppi di Taylor 2

#2 Messaggioda Massimo Gobbino » martedì 6 settembre 2016, 21:12

AntonioC ha scritto:qualcuno potrebbe darmi una traccia su come procedere?


Cerca di stabilire (con metodi precorsistici) il segno di quella funzione in un intorno dell'origine.

Avatar utente
AntonioC
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 21
Iscritto il: sabato 3 settembre 2016, 18:05
Località: Livorno

Re: Sviluppi di Taylor 2

#3 Messaggioda AntonioC » mercoledì 7 settembre 2016, 19:05

Grazie per avermi risposto, e soprattutto grazie per i video delle lezioni reperibile dall'archivio didattico che sono per uno studente lavoratore come me una manna dal cielo, mi sono studiato tutti i video di analisi 1, algebra lineare e ora sono con analisi 2.
Se faccio uno studio restringendo o alle rette passanti per l'origine noto che la f(x,y) è sempre positiva in un intorno del 'origine.Si annulla per x=y.
Se pongo y=kx ( k parametro ), e vado a studiare il segno della derivata prima vedo che ho un minimo locale in (0,0).
La radice della conoscenza è amara il frutto dolce

ghisi
Presenza fissa
Presenza fissa
Messaggi: 219
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2005, 9:14

Re: Sviluppi di Taylor 2

#4 Messaggioda ghisi » giovedì 8 settembre 2016, 8:50

Così non funziona. E' come fare il limite "sulle rette". Pensa alla funzione [math]. L'origine NON è un punto di minimo relativo (basta mettersi sulla curva [math]) ma se ti restringi alle rette sembrerebbe di sì. In realtà la tua funzione è positiva in un intorno dell'origine in quanto se poni [math] ti accorgi che la funzione diventa [math] che è positiva in un intorno di [math].


Torna a “Calcolo Differenziale in più variabili”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti