orari CLU?

Messaggi che sono stati nella Bacheca Studenti (Massimo Gobbino) ma che ormai non sono più operativi
Messaggio
Autore
Avatar utente
dolphin
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 2
Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 17:43
Località: pisa

orari CLU?

#1 Messaggioda dolphin » martedì 26 ottobre 2010, 17:48

qualcuno sa gli orari di apertura del CLU? Ma come mai non è più il seu a fornire i testi? :?:
°dolphin°

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 2202
Età: 51
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 19:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: orari CLU?

#2 Messaggioda Massimo Gobbino » mercoledì 27 ottobre 2010, 19:49

dolphin ha scritto:qualcuno sa gli orari di apertura del CLU?

Non ne ho idea, ma dovrebbero essere aperti "normalmente" mattino e pomeriggio. Per maggiori informazioni si possono consultare anche i siti internet delle librerie stesseUna possibilità da non scartare è quella di compare dal sito internet dell'Esculapio che promette forti sconti a chi scrive per comprare tante copie (ad esempio un gruppo di persone che si mettono insieme).

dolphin ha scritto:Ma come mai non è più il seu a fornire i testi? :?:

E' una storia lunga, però è giusto che venga spiegata. Recentemente il SEU è passato sotto l'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio, ente con sede a Firenze. Il nuovo direttore dell'ente ha deciso di cambiare (anche retroattivamente) le regole del gioco, decidendo di non pagare più un centesimo agli autori. Ha anche imposto un nuovo tipo di contratto, nel quale si chiede agli autori non solo di rinunciare ad ogni compenso (che era in ogni caso simbolico, visti i prezzi contenuti), ma di firmare che lo si fa perché ci si ritiene sufficientemente appagati dal vantaggio di immagine (quale poi?) che si ha pubblicando con loro. Onestamente una cosa del genere io la ritengo offensiva. Pare evidente l'intenzione della nuova direzione di smantellare, o per lo meno ridimensionare notevolmente, l'attività editoriale.

L'editore a cui ora ci appoggiamo sembra garantire prezzi ragionevoli (sui 15 euro a fascicolo, sostanzialmente il doppio di quelli del SEU, con una qualità però superiore: carta più buona e rilegatura che non dovrebbe sfasciarsi nonostante l'uso intenso al quale :lol: saranno destinati), specie se confrontati con testi presso editori più "blasonati" che viaggiano ormai sui 50 euro. Inoltre distribuisce in tutta Italia, anziché in un solo punto vendita di Pisa.

Tenete conto che sia l'editore (per l'acquisto via web), sia le librerie fanno sconti rispetto ad i prezzi di listino.


Torna a “Bacheca Studenti (Massimo Gobbino) - Messaggi obsoleti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti