Dimostrazione?

Calcolo di primitive e integrali definiti in una variabile. Studio della convergenza di integrali impropri.
Messaggio
Autore
g.spinelli
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 14 febbraio 2016, 21:40

Dimostrazione?

#1 Messaggioda g.spinelli » sabato 12 marzo 2016, 22:17

Ciao a tutti! Volevo chiedervi, se mi trovo di fronte ad un integrale improprio e con le sostituzioni arrivo ad un numero, posso dire che l'integrale iniziale converge a quel numero? o solo che SE converge allora converge a tale numero? ad esempio io ho

[math]

allora noto che in 1 non è definita, ma me ne "frego" e pongo [math] dunque [math] a questo punto dopo un po' di sistemazioni mi ritrovo con

[math]

posso dunque dire che l'integrale converge a [math] o posso solo dire che SE converge allora converge a quel valore?

Avatar utente
Massimo Gobbino
Amministratore del Sito
Amministratore del Sito
Messaggi: 1992
Età: 50
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2004, 20:00
Località: Pisa
Contatta:

Re: Dimostrazione?

#2 Messaggioda Massimo Gobbino » domenica 13 marzo 2016, 9:35

Beh, se te ne vuoi fregare un po' meno basta che integri tra [math] e 2, poi fai le sostituzioni che ti pare e infine passi al limite. In questo modo ottieni lo stesso risultato in tutta sicurezza.

Il tuo modo di procedere utilizza sostanzialmente una formula per il cambio di variabili negli integrali impropri, che sotto opportune ipotesi vale come per quelli propri (e si dimostra proprio usando la definizione con gli epsilon).

g.spinelli
Utente in crescita
Utente in crescita
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 14 febbraio 2016, 21:40

Re: Dimostrazione?

#3 Messaggioda g.spinelli » domenica 13 marzo 2016, 11:52

Grazie mille!


Torna a “Calcolo Integrale in una variabile”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti